IT EN     Tel.: +39 0422 331850     WhatsApp: +39 351 5105708     impex@impexcolor.com

Tonachino Decor Finish

Photo Gallery

Clicca sull'immagine desiderata per visualizzarne l'ingrandimento

CARATTERISTICHE
Il Tonachino Decor Finish è un intonaco di finitura a strato sottile, colorato in massa, fornito in pasta pronta all'uso, a base di materie prime tradizionali quali grassello di calce spenta stagionato, polveri di marmo selezionate e sabbia di fiume vagliata, che consente di ottenere delle pregevoli finiture dalle caratteristiche ombreggiature.
Le moderne tecniche di produzione adottate ed i particolari additivi di origine minerale e vegetale impiegati, assicurano lavorabilità, resistenza e durata di gran lunghi superiore ai normali tonachini, ed un ottimo ancoraggio anche sui fondi non perfettamente idonei ai prodotti a base calce.
La composizione essenzialmente minerale, garantisce un'ottima traspirabilità, bassa ritenzione di smog e resistenza all'attacco primario di muffe e batteri, nonchè un'altissima resistenza al fuoco.
 
COMPOSIZIONE
Grassello di calce spenta stagionata, polveri e sabbie di marmo selezionate, sabbia di fiume vagliata, ossidi di ferro e terre coloranti come pigmenti, speciali additivi di origine vegetale e minerale, leganti organici con funzione idrorepellente.
 
IMPIEGHI
Per ottenere pregiate finiture all'esterno ed all'interno, in particolare su facciate di interesse storico-artistico e per la decorazione con soluzioni estetiche tradizionali ed altamente ornamentali su nuove costruzioni.
 
PREPARAZIONE DEI FONDI
Gli intonaci deteriorati devono essere preventivamente asportati ed adeguatamente ripristinati.
I fondi già stagionati e molto assorbenti vanno umidificati con acqua pulita.
Nel caso di intonaci sfarinanti o incoerenti è necessario applicare una mano di PRIMER MINERALE s.103 diluito 1:1 in acqua.
 
Il prodotto si può applicare su vecchie pitture o rivestimenti a base sintetica purchè d'accertata consistenza e ben ancorati al supporto.
Le pitture esistenti vanno comunque accuratamente spazzolate e trattate con lo speciale primer WALLBASE.
 
APPLICAZIONE
Il prodotto va steso uniformemente con frattazzo in acciaio inox in spessori di 1-2 mm., una volta asciutta la prima mano, si procede alla stesura della seconda che va poi finita con fratazzino in spugna tenuto umido.
È possibile ottenere particolari effetti estetici mediante la spugnatura successiva con PITTURA A CALCE.
 
CONSUMI
Variabili a seconda del supporto e del numero di mani applicate, indicativamente da 2 a 2,5 kg. per mq.
 
CONFEZIONI
Da 25 Kg. e 5 Kg.
Conservare in ambienti asciutti a temperature superiori a + 5 °C.
 
AVVERTENZE IMPORTANTI
Tutti i prodotti a base di calce sono notoriamente molto sensibili alle diverse e disomogenee condizioni di essiccazione dovute a differenti assorbimenti del supporto.
Per evitare macchiature, differenze d'uniformità e d'intensità di tinta, specialmente nel caso di ripristini di intonaco o residui di vecchie tinteggiature, è indispensabile valutare correttamente le caratteristiche del supporto e pre-trattarlo adeguatamente.
L'applicazione del prodotto deve essere effettuata su intonaci stagionati (min. 28 gg.) e d'accertata consistenza.
Il sottofondo deve essere esente da materiali che possano pregiudicare l'aderenza del prodotto (grasso, vernici, vecchie pitture a base sintetica, distaccanti).
Per applicazioni su intonaci a civile a base di malte fini di calce con scarso o nullo contenuto di cemento e su intonaci premiscelati caratterizzati da elevata porosità e altissimo assorbimento, si rende sempre necessaria una corretta valutazione delle caratteristiche del supporto prima di iniziare l'applicazione della finitura.
Bisogna sempre tenere presente che:
 
un intonaco troppo assorbente è causa di essiccazione troppo veloce della finitura e quindi di minore ancoraggio della stessa;
un intonaco con presenza diffusa di micro-cavillature sarà probabilmente destinato a distaccarsi dal supporto e comunque le cavillature si presenteranno nel tempo più evidenti sulla finitura a base minerale;
un intonaco che una volta inumidito di sgretoli facilmente, non può sopportare la sovra - applicazione di finiture ad elevato ancoraggio (tipo MARLUX);
una malta fine di sola calce scarsamente coerente, non sopporterà l'energica azione di schiacciamento data dal frattazzo durante l'operazione di lucidatura della finitura minerale e potrà distaccarsi dal sottostante intonaco grezzo, specie se premiscelato.
Alla luce di quanto sopra, si dovrà stabilire se l'intonaco è o meno idoneo a ricevere certi tipi di finitura.
Su questi supporti, è consigliabile quindi effettuare un sondaggio mediante martellinatura per verificare l'ancoraggio degli strati e, se del caso, una preventiva applicazione di prova della finitura, sempre previo trattamento del fondo con una o più mani ben distribuite di PRIMER MINERALE s.103 allo scopo di consolidare il più possibile e regolare l'assorbimento del supporto.
Non mescolare eccessivamente il prodotto prima dell'uso con agitatori meccanici per evitare la diminuzione di viscosità tipica del grassello di calce, qualora sia necessario mettere in tinta il prodotto, attendere possibilmente 24 ore prima di applicarlo.
 
Non applicare con temperature inferiori ai + 5 °C. tenendo conto anche del necessario tempo di presa ed essiccazione (mediamente 4-6 ore).
Non applicare in presenza di vento e scarsa umidità atmosferica ne' su supporti troppo riscaldati dal sole.
In presenza di eccessiva umidità atmosferica il prodotto rimane sensibile alla pioggia per oltre 48 ore, proteggere quindi adeguatamente il lavoro eseguito per evitare slavature e macchie.
Per ottenere i migliori risultati applicativi è indispensabile che sia particolarmente curata l'uniformità della stesura sia come spessori applicati che come metodiche di spatolatura e lucidatura.
L'ultima mano di finitura deve essere applicata non oltre 12 ore dalla stesura delle mani precedenti.
Per aumentare la resistenza del prodotto applicato all'esterno, senza diminuirne la traspirabilità, sulla superficie perfettamente asciutta si può applicare una o più mani a pennello dell' idrorepellente in emulsione acquosa IDROTOP - S56 o dell'idrorepellente silossanico specifico per prodotti alla calce SILATOP COAT.
La corrispondenza delle tinte di cartella e la realizzazione di tinte al campione, sono condizionate dalle particolari caratteristiche della calce, che può comportare differenze anche sensibili rispetto al riferimento, in funzione dei pigmenti impiegati, della stagionatura del prodotto, dell'assorbimento del supporto e delle condizioni d'applicazione.